Playa del Carmen,
shopping e spiaggia
A soli 52 km dall’aeroporto di Cancún, e a una distanza simile dalla
zona archeologica di Tulum, si trova Playa del Carmen, antico villaggio
di pescatori, conosciuto col nome maya di Xaman Há.
Playa, come ormai la conoscono gli italiani, lo è diventata grazie ai
molteplici investimenti che, in pochi anni, hanno favorito il suo
sviluppo.
Quello che era un luogo di grande semplicità, non più di un porto
da cuipartivano i traghetti per l’isola di Cozumel, è diventato uno
dei centri diattrazione turistica più importanti e sofisticati della
Riviera Maya. Playa del Carmen offre tutto quello che ci si aspetta
di trovare in una località turistica del Caribe: lussuosi alberghi, dotati
di tutte le comodità che il turismo internazionale esige, così come
piccoli alloggi con servizio personalizzato di ottima qualità; numerosi
bar, centri commerciali, ristoranti tradizionali e
internazionali, centri culturali e ricreativi e attività sportive.
La Quinta Avenida, arteria principale della cittadina, è ricca di invitanti
proposte gastronomiche e di svago, nonché di negozi. Tutto ciò ne fa
il luogo di incontro obbligato, dopo le escursioni e le ore di spiaggia,
prolungadone l’animazione fino all’alba. Così, il piccolo villaggio di pescatori del passato, situato tra la fitta selva del
Mayab e il Caribe messicano, è cresciuto fino a diventare un ricco e importante centro della Riviera Maya che oggi
richiama quanti desiderano conoscere e comprendere la meravigliosa sintesi di turismo ecologico, archeologico e di
spiaggia. Questa unione di cultura e natura, insieme alla tranquillità, che aveva già attirato tanti visitatori, continuano
ad essere le caratteristiche peculiari di Playa del Carmen. Nel cuore della Riviera Maya, simbolo dello sviluppo e
della crescita della zona, Playa del Carmen rappresenta una meta obbligata per quanti desiderano godere del
magico incanto del Caribe messicano, ma con tutte le comodità offerte da infrastrutture di altissimo livello.

Puerto Morelos,
aria d’artisti
Puerto Morelos è l’ingresso alla Riviera Maya. Si trova a soli 15 minuti a sud dell’aeroporto internazionale di Cancun,
e a 36 chilometri a nord di Playa del Carmen. In questa piccola città di pescatori, dalla gente gentile e sorridente, c’è
tanto da scoprire e da fare, con una serie di attività che sembrano essere fatte apposta per coppie, gruppi di amici o
famiglie … come la Fattoria dei Coccodrilli Crococun o il Giardino Botanico YaaxChe, per citarne un paio. Al Parco
Natural Marino “Arrecifes de Puerto Morelos” una gran varietà di pesci tropicali multicolori, delfini e tartarughe, ma
anche bellissime e sorprendenti fomazioni di corallo si potranno osservare anche semplicemente facendo
snorkeling. È luogo ideale per una vacanza unica e riposante, con tanto di atmosfera bohemien, perché non a caso,
in questo angolo di paradiso messicano ci sono pittori, scrittori artigiani e artisti da ogni parte.
LOCALITA' SUL MARE
Tulum,
magia maya
Il sito maya di Tulum, un rettangolo di 380 m di lato, da nord a sud, e di 165 m
da est a ovest, è ubicato a 72 km da Playa del Carmen, sulla strada federale
307. Una volta arrivati all’ingresso dell’area storica, si può raggiungere la zona
archeologica a piedi o con un trenino di due vagoni che copre la distanza di un
chilometro. La zona archeologica di Tulum è, forse, una delle aree più belle della
Riviera Maya per la felice commistione del fascino dell’antica civiltà maya con la
singolare bellezza del Mar dei Caraibi. La città di Tulum fa parte della zona
conosciuta col nome di Tankah- Tulum, che comprende Tankah, Tulum e Xel
Ha. Sorge sulla sommità di una scogliera a picco sul mare e, di fronte alle sue
coste, si snoda la barriera corallina, seconda nel mondo per importanza. La
località prese il nome di Tulum (muro) subito dopo la colonizzazione spagnola,
con riferimento ai bastioni di pietra che la circondano per tre lati, mentre a
oriente c’è il mare. Il nome, in origine, era presumibilmente Zamá, “alba” in lingua
maya, per il meraviglioso spettacolo del sorgere del sole sul Mar dei Caraibi.  
Tulum era una fortezza-sentinella del Mar dei Caraibi, giacché serviva da faro
per le imbarcazioni maya, in epoca preispanica. La disposizione dei suoi edifici,
geometrica e orientata in relazione al sorgere del sole, mette chiaramente in
evidenza le conoscenze matematiche ed astronomiche degli antichi maya,
abilmente tradotte nelle loro opere architettoniche e pittoriche. La cultura maya
si manifesta in forma vigorosa e commovente nella millenaria città di Tulum che,
in faccia al Mar dei Caraibi, contempla in eterno il sorgere del sole. La zona
alberghiera è idonea per chi cerca pace e tranquillità. Sono pochi gli alberghi in
questa distesa di spiaggia di più di 10 km, e tutti distanti uno dall’altro. Tutti
offrono assoluto relax. Altri piccoli e caratteristici hotel si trovano nel paese che
dista un paio di chilometri dal mare.
Sotto, uno scorcio
delle rovine maya
e della spiaggia
di Tulum.
Nella foto in alto
a destra,
una veduta
notturna
della Quinta
Avenida
di Playa
del Carmen.
© 2007 Il Sole d'Italia S.A. de C.V.