Da Il Sole d'Italia numero 56   1 - 15 gennaio 2008
© 2008 Il Sole d'Italia S.A. de C.V. , società editrice costituita in Messico con sede a Playa del Carmen.
Docenti-istituzioni/ Incontro
a Tlaxcala il 26 e 27 gennaio.

Contratto etico ai prof
Il Comites convoca una conferenza
nazionale per adeguare le condizioni di lavoro
alle realtà attuali. Intervengono l’ambasciatore
Scauso e i deputati Bucchino e Narducci.

da Città del Messico

Una conferenza dal duplice obiettivo: adeguare il contratto di lavoro dei docenti di italiano
all’estero e porre mano alla legge, ormai obsoleta, che lo disciplina. È il risultato di un anno di
mobilitazioni e prese di posizione da parte dei corpi docenti di italiano di diverse istituzioni e
società private che, in Messico, si dedicano all’insegnamento e alla diffusione della lingua e della
cultura italiana. A convocare la conferenza è il Comites, comitato degli italiani all’estero, che ha
definito un programma di massima per l’incontro che si terrà il 26 e il 27 gennaio a Tlaxcala.
Nel corso del meeting si incontreranno i rappresentati delle due categorie, professori da un lato
ed istituzioni/associazioni dall’altro, al fine di favorire, come si legge nello stesso bollettino del
Comites, «il dialogo diretto alla produzione di un documento comune e condiviso che, una volta
firmato dalle parti, venga considerato come un paradigma da tutte le istanze della comunità in
materia di accordi contrattuali e di lavoro inerenti all’insegnamento e alla diffusione della lingua e
della cultura italiana».

Insomma, un incontro diretto tra le parti per risolvere i problemi della Legge n. 153, una normativa
che risale al 1971. Ma oltre a favorire una soluzione immediata che prescinda dalla norma in
vigore, l’incontro ospiterà anche i due parlamentari che propongono la riforma della legge stessa:
Franco Narducci e Gino Bucchino. I due deputati hanno ribadito la loro intenzione di aprire il
dibattito e discutere, anche qui in Messico, le modifiche da apportare all’attuale legislazione che
disciplina, come recita il titolo del testo di legge, le «iniziative scolastiche, di assistenza scolastica
e di formazione e perfezionamento professionale da attuare all’estero a favore dei lavoratori
italiani e loro congiunti». Una norma che però, non soddisfa le attuali necessità del corpo docente.

L’appuntamento è attesissimo soprattutto da chi, in questi mesi, si è mobilitato per migliorare le
condizioni di lavoro dei docenti di italiano in Messico. A questo proposito, è da segnalare anche
l’iniziativa promossa dal gruppo Alterità, espressione di una parte del corpo docente dell’Istituto
Italiano di Cultura di Città del Messico, che ha lanciato un incontro nazionale, per il 12 gennaio
nella capitale, e che ha l’intenzione di creare «una interessante occasione per conoscerci e
scambiarci alcune idee sulla nostra condizione di lavoratori e professori italiani in Messico».

Informazioni sulla conferenza nazionale del Comites si possono ottenere contattando gli uffici di
Citta del Messico al numero 01-55-52115470 oppure allo 01-55-52112267. Per le attività di
Alterità invece, si può scrivere all’email alterita@gmail.com.
Hotel a gestione
italiana nel cuore
di Playa del Carmen.
La tua casa al mare.
Albergo in stile
messicano a Tulum
interpretato
con sensibilità
Italiana.
Vacanze di TUI.it
IT_b2c_A_120x90_it.gif
banner 120x90
Voli Last Minute